EREDITÀ DELLA PITTURA

1996

Nulla può essere dipinto se non passando atraverso il filtro della pittura che è stata: ogni quadro è un nuovo quadro, ma tutto è già stato nel tempo rappresentato e pensato. I miei temi vengono da cose e situazioni che mi sono care, e insieme dai pittori prediletti, antichi e moderni. La pittura, come l’architettura e come ogni arte, cresce per predilezioni. Ogni pittore ritaglia nel passato un campo di opere e le individua come eredità. Lavora per affinità e opposizioni.  

 

per la mostra di Cernobbio, 1996